NERO-NERO
Negroamaro a Nardò

Partenza per Novoli (Le). Il Negroamaro, presente in ben 14 tipologie delle Dop della Puglia meriodionale, sarà la costante anche in questo itinerario che ci conduce alla scoperta di antichissime tradizioni legate alla vite e al vino.


Come quella della Fòcara che, in gennaio, si svolge a Novoli nella centralissima piazza Tito Schipa, in occasione dei festaggiamenti in onore di Sant'Antonio Abate. Già da dicembre i contadini iniziano a portare sulla piazza le prime leune, i tralci di vite secchi che arderanno nell’enorme falò in onore del santo. Si tratta di un'usanza profondamente legata al fuoco da riti e tradizioni ancestrali. Ogni anno, dopo la benedizione degli animali, si dà fuoco alla pira (mediamente di 18-20 metri di diametro e 20-22 metri di altezza) che non ha uguali in tutto il bacino del Mediterraneo. Il meraviglioso spettacolo dalla pioggia di fuoco delle fasciddre, le faville, durerà tutta la notte.

 

biancofiore

 Spostandoci in direzione del capoluogo salentino visiteremo interessanti realtà vitivinicole a Carmiano, Monteroni e Arnesano, nel territorio a cavallo fra le Dop Salice Salentino, Squinzano e Copertino. Giungiamo, quindi, nella capitale del Barocco pugliese.

 

biancofiore

 Lecce conquista per la straordinaria eleganza del borgo, la sontuosità architettonica delle volute barocche e la sensualità della pietra leccese. Irrinunciabili sono la Piazza del Duomo e la Basilica di Santa Croce con l’adiacente Palazzo dei Celestini. Ma non c’è che l’imbarazzo della scelta fra gli oltre settanta edifici storici sei-settecenteschi, il Castello di Carlo V, i reperti della romanità e i musei. 
 

 

biancofiore

Merita una deviazione la vicina Vernole, con la splendida cittadella fortificata di Acaya (XVI secolo), voluta da Gian Giacomo dell’Acaya, regio ingegnere militare di Carlo V, tra le meglio conservate della sua tipologia nell’Italia meridionale. A pochi passi dal castrum, poi, la Riserva Naturale Le Cesine, zona umida di grande interesse naturalistico anche per la presenza di splendidi ulivi millenari.

© 2019 Realizzato dal Movimento Turismo del Vino Puglia

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk